Open Data

I dati aperti, comunemente chiamati open data, sono dati accessibili a tutti, tipicamente via web, senza restrizioni di copyright, brevetti o altre forme di controllo che ne limitino la riproduzione.

Molti enti pubblici, in ottica di trasparenza verso i cittadini, rilasciano open data seguendo la filosofia che i dati da loro prodotti appartengano di fatto alla comunità, e che quindi questi debbano essere distribuiti liberamente alla comunità stessa.

Tradotto in pratica questo significa che tali dati sono quindi disponibili liberamente per enti pubblici e privati, aziende, liberi professionisti e cittadini, che possono scaricarli ed riusarli liberamente, e nella maggioranza dei casi anche con fini commerciali (esistono licenze specifiche che non consentono il riuso commerciale, come la CC-BY-NC).

Riferimenti:

http://www.datiopen.it